Curry: la spezia gustosa, colorata e benefica di Curcuma

Curry: la spezia gustosa, colorata e benefica di Curcuma

Il curry è una spezia orientale, originaria dell’India, tra le più famose e utilizzate nel mondo occidentale. Non tutti sanno però che non è propriamente una spezia in se, ma è costituito da una miscela di spezie tostate in padella e pestate nel mortaio fino a formare una polvere molto profumata. Tra queste ritroviamo lo zenzero, il cumino, il pepe nero, il cardamomo, lo zafferano, lo zenzero, la noce moscata, i chiodi di garofano, il fieno greco, la cannella, il coriandolo, il peperoncino e la curcuma, che conferisce il particolare colore giallognolo. La miscela non viene mai sempre uguale e può essere dolce, piccante o piccantissima a seconda della scelta degli ingredienti e delle rispettive quantità.

Curry: proprietà benefiche della curcuma

Le principali proprietà benefiche del curry sono dovute alla presenza di curcumina, un polifenolo, che rappresenta il principio attivo della curcuma. Gli effetti benefici della curcuma si verificano innanzi tutto sull’apparato digerente: la curcumina contibuisce a facilitare la fase digestiva, a disinfettare l’intestino e a migliorare il metabolismo, aiutando a bruciare i grassi. L’affaticamento di fegato, stomaco ed intestino è ridotto e a questo si aggiungono proprietà antinfiammatorie ed antiossidanti che contribuiscono a ridurre i disturbi legati ad artrite e reumatismi e a contrastare malattie neurodegenerative come l’Alzheimer.

La curcumina agisce anche sull’apparato cardiocircolatorio poiché ha un’azione regolarizzante dei ritmi cardiaci e della circolazione del sangue, aiutando nella prevenzione dell’arteriosclerosi. Inoltre, secondo alcuni studi statunitensi le sostanze contenute nella miscela del curry sono efficaci anche nel contrastare il diabete, riducendo il colesterolo e regolarizzando l’indice glicemico.

Negli ultimi anni diversi studi confermerebbero anche buone proprietà antitumorali, soprattutto per i tumori che colpiscono esofago, polmoni, fegato, reni, mammella ed intestino: la curcumina agirebbe aumentando la risposta ai farmaci da parte delle cellule tumorali resistenti. Azione documentata è anche quella nei confronti del tumore della prostata, la curcumina ne rallenterebbe l’evoluzione. In più, i benefici del curry si sono evidenziati anche in casi di leucemia e malattie del sangue come melanomi, mieloma multiplo e sclerosi multipla.

Atri studi hanno evidenziato l’azione stimolante sul sistema immunitario, mediata dall’attività della proteina CAMP (cathelicidin antimicrobial peptide), che la curcumina sarebbe in grado di attivare. Il risultato è una migliore attività di difesa dell’organismo nel contrastare infezioni da virus e batteri.

L’utilizzo di questa miscela di spezie è tollerato anche in gravidanza per un massimo di due volte a settimana. Non esistono controindicazioni specifiche al suo utilizzo, anzi, questa spezia viene spesso consigliata per stimolare i recettori del gusto e dell’olfatto nel feto.

Curiosità

Il termine “curry“, oggi noto, fu attribuito a questa miscela di spezie dagli inglesi, in epoca coloniale. Nella cucina indiana, il termine per indicare questa preparazione è “masala“, che significa appunto “miscela”.

In India, la capacità del “barbuchi” (chef indiano) ruota proprio intorno alla capacità di miscelare le spezie (non solo quelle che compongono il curry) nei piatti, sia per conferire la tipicità del gusto, sia per sfruttare i principi attivi, così come suggerisce l’antica scienza ayurvedica indiana. La preparazione della miscela del curry è il segreto principale di uno chef di successo oppure di una padrona di casa!

Nel XX secolo il curry è stato impiegato dall’esercito inglese e dalla marina nipponica come razione base per i propri soldati. Oggi è impiegato dalle forze di autodifesa giapponesi.

In Giappone questa spezia si è diffusa talmente tanto, sempre per opera della colonizzazione inglese, che adesso è diventato l’ingrediente di base di tantissimi piatti tipici.

Nei paesi colonizzati dall’Inghilterra, quando gli ufficiali in congedo tornavano in patria, acquistavano dai loro servi o dai cuochi delle polveri pre-miscelate di spezie da aggiungere alle loro pietanze per portare in Inghilterra un po’ di quei sapori esotici. Normalmente, in India, prima di quel periodo non si considerava il “curry” come un mix univoco e predeterminato.

Essendo il termine ormai molto diffuso nel mondo, con esso vengono indicate anche tutta una varietà di miscele, in uso principalmente nel sud-est asiatico:

  • green curry o kaeng khiao wan, Thailandese, polvere verde contenente varietà orientali di basilico,
  • kaeng kari o curry giallo,
  • kaeng phet o curry rosso o curry diabolico con Noce Indiana, diffuso a Singapore e Malacca,
  • Prik khing curry, cino-thailandese,
  • il massaman curry o nam phrik kaeng massaman,
  • il curry giapponese o karē,
  • altre miscele che in aggiunta o in sostituzione degli ingredienti contengono anche citronella, scalogno, coriandolo.

Previous Fragole: proprietà e caratteristiche di questo Buonissimo Frutto!
Next Alga Spirulina, il Super Alimento del XXI Secolo: ecco tutte le proprietà

Autore

Dott.ssa Marina Della Rovere
Dott.ssa Marina Della Rovere 53 posts

Laureata in Scienze della Nutrizione all'Università di Pisa. Appassionata di Sport e Tecnologia, si occupa con passione di inserire contenuti sempre nuovi sul Blog DimagrireVelocementeSenzaDieta.com per promuovere uno stile di vita salutare e naturale. Dicevano gli Antichi Romani: Mens Sana in Corpore Sano!

Possono piacerti:

Salute & Benessere

Alga Spirulina, il Super Alimento del XXI Secolo: ecco tutte le proprietà

L’alga spirulina, nota anche come Arthrospira platensis, è una microalga di colore verde-azzurro che vive in laghi salati con acque alcaline. L’alga spirulina possiede molte proprietà nutrizionali e terapeutiche grazie alle

Salute & Benessere

Carbone Vegetale: luci ed ombre di questo potente integratore

Il carbone vegetale è un prodotto di cui si sente parlare spesso nell’ultimo periodo. Nei supermercati, nelle panetterie e nelle pizzerie è sempre più di moda l’impasto “nero”, che viene

Salute & Benessere

Fragole: proprietà e caratteristiche di questo Buonissimo Frutto!

Le fragole sono un frutto della stagione primaverile, tra i più amati. Posseggono molteplici proprietà e principi attivi, ma sono anche molto allergizzanti. Occorre quindi avere un quadro generale delle